Avventura a Budapest

 

Sempre solo dentro casa,
già mi sembra d'impazzire.
Esco fuori, devo uscire;
per un po' non si rincasa.

Prendo l'auto, vado fuori
ed osservo un po' la gente,
le ragazze...certamente
quella lì merita i fiori.

Fermo l'auto in una piazza,
scendo molto lentamente
e con fare negligente
m'avvicino alla ragazza.

Lei ammicca, strizza l'occhio
e mi parla dolcemente;
io che sono già fremente,
sono fuso, m'impapocchio.

Dietro intanto, ma che imbroglio,
una tipa un po' bassetta
s'avvicina in tutta fretta
e mi sfila il portafoglio!

(Budapest 20/2/1995 ©Antonio Monaco)