ANTONIO

Tutti i giorni a conti fatti
Ci scambiamo i complimenti:
Litighiamo come matti,
Ma alla fine siam contenti.

S’ode a destra un "vaffanculo!",
A sinistra un " imbecille!";
"Sei testardo come un mulo!";
La tensione sale a mille.

Non son cose d’Ambasciata,
E’ un linguaggio da molestia;
Se si fa qualche cazzata,
Non bisogna andare in bestia.

D’ora in poi mi son promesso
E su questo non ritorno,
Che in qualunque caso e’ ammesso
Solo un "vaffanculo" al giorno.